Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Dicembre, 2010

Presentato A Reggio "O mia bella Madu'ndrina" dei giornalisti calabresi Antonino Monteleone e Felice Manti

Di Gaetanina Sicari Ruffo È stato presentato ieri nella Sala della Provincia di Reggio Calabria, alla presenza dei due autori, l'ultimo recente saggio sulla 'ndrangheta trapiantata a Milano: O mia bella Madu'ndrina di due giornalisti calabresi: Antonino Monteleone e Felice Manti, editore Aliberti. Il libro è andato letteralmente a ruba, segno di un'attenzione dell'opinione pubblica più che mai crescente verso il fenomeno non nuovo, ma, a detta del Procuratore aggiunto  Macrì che è intervenuto, ben presente nella metropoli lombarda fin dal 1993, quando fu per la prima volta acclarato. Ora si scoprono e si approfondiscono i risvolti d'una operazione di trapianto rispetto alla cellula madre che fa di Milano non certo una succursale della Calabria, ma un centro di primo piano non solo per lo smistamento della droga, ma per tutti gli altri affari di transazione e di cooptazione persino con esponenti delle istituzioni politiche.

Unità d'Italia e questione meridionale. "Quel Sud che aiuta Bossi a scavarci la fossa"

Clicca sull'immagine per ingrandire e leggere

VEDI ANCHE POST PRECEDENTE - http://brunopino.blogspot.com/2010/12/presentato-belmonte-calabro-terroni-di.html?utm_source=BP_recent

Giovanni Losardo, La memoria e il silenzio. A Cetraro (Cs) manifestazione a trent'anni dell'uccisione (impunita)

Clicca sull'immagine per ingrandire e leggere

La pittura di Magli su Rai News24

Per rivedere la puntata http://www.rainews24.rai.it/it/video.php?id=21532 Art&News - 11 del 18.12.2010A Milano, nel quartiere Isola, Emilio Ratti ha incontrato l’artista della rivolta poetica: Francesco Magli

Incontriamoci 2010. I filirossi per Francesco Graziano

ROGLIANO (Cs) - Una intensa e partecipata due-giorni si è svolta a Rogliano organizzata dall’associazione culturale “ilfilorosso”, con la partecipazione dell’Amministrazione Comunale. Venerdì 10 Dicembre una serata dedicata al compianto prof. Francesco Graziano (nella foto), poeta e direttore della rivista culturale “ilfilorosso” che, da ormai venticinque anni, pubblica ininterrottamente testi pregevoli; un record di durata e di impegno per riviste che si autofinanziano. Tanti amici, alcuni dei quali venuti da fuori regione, hanno tracciato la storia de “ilfilorosso” e dei suoi collaboratori, in un’atmosfera densa di ricordi ma non nostalgica anzi, progettuale e militante. La redazione fiorentina della rivista, coordinata da Paolo Ragni, Massimo Acciai, Giovanna Fozzer e il gruppo studenti della Lega Missionaria hanno curato un interessante video: “Salire sul treno dei poeti”, dedicato a Francesco e a “ilfilorosso” e che “in stralcio” è stato proiettato in sala. A conclusione della serat…

Inpgi 2: nessun esonero per i redditi minimi. I Ministeri vigilanti hanno bocciato anche la restituzione dei contributi a 65 anni

Da Giornalisti Calabria
Andrea Camporese, presidente dell’Inpgi ROMA – Respinti dai Ministeri del Lavoro e dell’Economia, con un “parere sfavorevole all’approvazione”, due provvedimenti approvati dal Comitato amministratore della Gestione separata il 18 marzo scorso. Le due delibere sottoposte al vaglio riguardavano l’esenzione dall’obbligo di versare i contributi all’Inpgi 2 per i giornalisti liberi professionisti con o senza partita Iva che, nell’esercizio di attività giornalistica autonoma, percepissero un reddito annuo inferiore a  3.000 euro e l’ampliamento dei casi in cui attualmente è possibile la restituzione dei contributi una volta compiuti i 65 anni di età.

La Calabria al XXVI Congresso della Fnsi. Approvato il nuovo Statuto ed eletti 8 delegati professionali, 8 collaboratori e 1 pensionato

Fonte Giornalisti Calabria
REGGIO CALABRIA – Eletti i 16 delegati della Calabria al XXVI Congresso della Stampa Italiana ed il delegato al V Congresso dell’Unione Nazionale Giornalisti Pensionati.
Per i giornalisti professionali: Carlo Parisi, Andrea Musmeci, Pino Nano, Pino Toscano, Pierpaolo Cambareri, Maurizio Putrone, Saro Lombardo e Tiziana Murgia; per i collaboratori: Luigi Caminiti, Franco Arcidiaco, Giuseppe Strangio, Amelia Romeo, Eugenio Marino, Gianfranco De Franco, Anna Russo e Cosimo Bruno; per i pensionati: Rino Labate.

“Sotto Racket”. Il 17 dicembre presentazione a Cosenza del libro del giornalista Saverio Paletta

COSENZA - Il 17 dicembre, a partire dalle 17.00, si terrà, nella sede di Assindustria di Cosenza la presentazione del libro “Sotto Racket. Tutti gli incubi del testimone”, pubblicato dall’editore Falco. All’evento parteciperanno Angela Napoli, parlamentare e membro della Commissione antimafia, Roberto Occhiuto, deputato e componente della Commissione bilancio e tesoro, Renato Pastore, presidente di Assindustria-Cosenza, Mario Bozzo, presidente della Fondazione Carical e l’editore Michele Falco.

Questione Meridionale. A Belmonte Calabro un incontro con Pino Aprile, autore di "Terroni" - GALLERIA FOTO

GALLERIA FOTOGRAFICA
Sabato 11 dicembre si è tenuta a Belmonte Calabro (CS), presso l'albergo VAB,  la presentazione del libro 'Terroni' di Pino Aprile. L'iniziativa è stata organizzata dal Comune di Belmonte Calabro, in collaborazione con i comuni di Amantea, San Lucido, Lago, Aiello Calabro, Fiumefreddo Bruzio, Longobardi, Cleto, Serra d’Aiello e con la partecipazione dell’Ass. “Io resto in Calabria”. Tema della serata "L’Unificazione dell'Italia e la nascita della Questione Meridionale". Hanno relazionato: Pino Aprile - giornalista ed autore di "Terroni"; Pippo Callipo - imprenditore; Vittorio Cavalcanti - antropologo Unical; Fausto Cozzetto - storico Unical; Vincenzo Gulì - economista; e Alessandro Romano che ha illustrato la sua mostra su “Il Brigantaggio”.
AUDIO INTEGRALE (da Radio Radicale)

Troppe forme di caporalato nell’editoria. Riflessioni di Franco Siddi e Roberto Natale dopo l’incontro di mercoledì a Locri

Da Giornalisti Calabria
LOCRI (Reggio Calabria) – “Nell’editoria abbiamo troppe forme di caporalato ai danni di giornalisti. E’ tempo che anche gli editori avvertano l’insostenibilità di questa situazione”. Lo ha detto il presidente della Federazione nazionale della stampa, Roberto Natale, che insieme al segretario generale del sindacato dei giornalisti, Franco Siddi, ha assistito a Locri alle elezioni dei delegati calabresi al prossimo congresso nazionale della Fnsi.

Sakineh libera: il più bel regalo di Natale

di Gaetanina Sicari Ruffo Quando ormai nessuno se l'aspettava più è avvenuta la liberazione della donna iraniana di Tamiz condannata alla lapidazione e poi all'impiccagione. La campagna di pressioni forse è stata efficace, forse, perché niente è dato sapere. Le autorità del luogo, sottoponendo lei ed il figlio ad un nuovo processo, hanno capito ch'era innocente, forse hanno voluto, una volta tanto, smorzare i toni d'un processo politico che veniva a contrastare con i diritti umani, forse... è avvenuto un miracolo: l'hanno semplicemente perdonata. La soddisfazione è grande in tutti gli ambienti in cui la vita umana si rispetta e si auspicano moderati costumi. Ora se tutti facessero così e se per il Natale 2010, anche se seguaci di varie confessioni, liberassero i condannati a morte o trasmutassero la loro pena! Un segnale di distensione mondiale sarebbe più di mille candele accese per festeggiare, più di mille stelle ardenti in cielo, sarebbe un auspicio di buona volo…

Incontriamoci 2010. L'annuale rendez-vouz culturale de ilfilorosso a Rogliano (Cs) il 10 e l'11 dicembre, ricordando il poeta Francesco Graziano

Giornalisti: Siddi e Natale a Locri. I massimi vertici della Fnsi domani in Calabria, nella sezione allestita per le elezioni

Fonte www.giornalisticalabria.it
LOCRI (Reggio Calabria) – Una giornata degna di nota, quella di domani, mercoledì 8 dicembre 2010, per il Sindacato dei Giornalisti della Calabria. A determinarne il valore, il fatto che, per la prima volta, le elezioni della Federazione della Stampa si svolgeranno anche a Locri, dove è stata allestita un’apposita sezione, e la visita dei massimi vertici della Fnsi, Roberto Natale e Franco Siddi.

Laudi per frammenti e colori. Una mostra di Pino Miniaci a Cosenza, dal 4 al 19 dicembre

COSENZA - "Laudi per frammenti e colori". E' il titolo della mostra dell'artista Mino Miniaci inaugurata il 4 dicembre scorso a Cosenza, presso la "Garofalo Arte" in via Adige, che si potrà visitare sino al 19 del mese. Per info: 0984.28035 - 347.7714729 GALLERIA FOTOGRAFICA
IL DEPLIANT DELLA MOSTRA

Il Marxista borghese. Intervista a Nicola Zitara

Da Il Quotidiano della Calabria del 5.12.2010 Clicca sulle immagini per ingrandire e leggere

Fnsi: la Calabria vota dal 5 al 12 dicembre

Fonte Giornalisti Calabria REGGIO CALABRIA – Il Sindacato dei Giornalisti della Calabria chiama alle urne i suoi iscritti: da domenica 5 a domenica 12 dicembre si svolgeranno, infatti, le operazioni di voto per eleggere i 16 delegati al XXVI Congresso nazionale della Stampa Italiana, in programma a Bergamo dall’11 al 14 gennaio 2011, e 1 delegato al V Congresso nazionale dell’Ungp, l’Unione Pensionati, che si terrà sempre a Bergamo, dal 9 all’11 gennaio 2011. Contestualmente, i colleghi iscritti al Sindacato dei Giornalisti della Calabria saranno chiamati a votare il nuovo Statuto dell’Associazione regionale per adeguarlo a quello della Fnsi. Insomma, tanta carne al fuoco per i giornalisti calabresi, ad iniziare dalla scelta dei delegati a rappresentare la Calabria al Congresso della Fnsi. Una rappresentanza ben nutrita, determinata dal vistoso aumento degli iscritti al Sindacato dei Giornalisti della Calabria che, anche quest’anno, ha fatto registrare un nuovo record: se nel 2004 i del…

Il coraggio della memoria. La storia del beato Camillo Costanzo

Il coraggio della memoria di Gaetanina Sicari Ruffo Nella raccolta di Saggi di Bruno Chinè: Il coraggio della memoria, Bovalino, 2007, viene riportata una notizia poco nota, corredata da commento che riguarda missionari calabresi partiti nel passato, per evangelizzare Cina e Giappone. Vengono fatti i nomi di Antonio Predestino di Polistena, Marco Ferrero di Catanzaro, Pietro Paolo Navarro di Laino ed il beato Camillo Costanzo di Bovalino. Quest'ultimo venne martirizzato nel 1622. Di lui si è occupato in una recente raccolta di diciassette sue lettere inedite, scritte dalla Cina e dal Giappone, Stefano De Fiores, padre monfortano, docente a Roma nella Pontificia Università Gregoriana, dopo una paziente ricerca nell'Archivio romano della Compagnia di Gesù. La storia del beato Camillo Costanzo, mandato al rogo per la sua presunzione di diffondere il verbo cristiano in una terra così diversa e lontana, sembra non tanto estranea ai recenti fatti odierni d'intolleranza contro crist…