Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Aprile, 2012

O Milanesi, Milanesi miei

di Franco Pedatella Il brano è stato ispirato dalle notizie relative a fatti di corruzione che hanno coinvolto la Giunta Regionale della Lombardia ed il suo presidente, Roberto Formigoni.
O Milanesi, Milanesi miei, che contro il Barbarossa siete accorsi e in fitta schiera in tanti vi stringeste intorno ad Alberto da Giussano,
ma quello vero, cui ‘l Comun fu a cuore; che nelle vie levaste barricate per cinque giorni all’Austro invasore e al mio paese, Aiello di Calabria,

A Pino Grandinetti

di Franco Pedatella Il brano è stato ispirato dalla dolorosa notizia che mio cugino Pino Grandinetti è venuto a mancare all’affetto di noi cari, piegato da un male inesorabile contro cui ha lottato tenacemente ma inutilmente. Subito, come in un flashback, ho rivissuto gli anni della nostra infanzia trascorsa insieme, le difficoltà che ci hanno accomunati, la sua partenza per Roma, i suoi studi e la sua carriera professionale. Su tutto, dominante, ha campeggiato nei miei ricordi la figura della madre, zia Gilda, onnipresente ed instancabile, eroina di una vicenda personale nella quale s’è fatta carico da sola di questo figlio, alle cui cure si è dedicata completamente e per tutta la vita, essendo il marito lontano.

Poèmi, un volume di Javier Lombardo, attore argentino, nato dall’esperienza della sua malattia: il morbo di Parkinson

Perché a me? Una domanda che a volte, per trovare una risposta, ha bisogno di tempo. Una domanda che ci si pone quando, di colpo, la vita cambia, stravolta da una malattia. Quasi sempre si cade in profonda depressione. Come è successo a Javier. Lui è un attore argentino, nato a Buenos Aires 52 anni fa, nel giugno del 1959, cresciuto nei sobborghi della capitale federale. Sposato con Paula, due figli piccoli (del 1999 il primo, e del 2002 il secondo), ha nel suo palmares diversi lavori tra teatro, cinema e televisione, conosciuto anche in Italia per la serie televisiva Padre Coraje andata in onda su Sky e per il film Storie Minime. Nel 2008, quando meno se lo aspettava, a Javier Lombardo gli viene diagnosticata una brutta patologia. Non il male del secolo, ma ugualmente terribile. Una malattia che ti cambia il modo di vivere. È La paralisi agitante, come la definì James Parkinson nel 1817. «Mentre lavoravo ad una serie televisiva – racconta Javier nella sua testimonianza pubblicata sul …

Emigrati calabresi. La musica di Amedeo Bazzarelli, la voce di Calabria in Australia

Con l’uscita di un nuovo album di canzoni dal titolo “Flying High”, Amedeo Bazzarelli, conosciuto come il “Mino Reitano” d’Australia, ritorna a entusiasmare i tanti ammiratori che conta nella lontana terra dei canguri, dove è emigrato dalla sua Amantea (Cs) nel ’72. “Volando alto”, dunque, questo il titolo in italiano dell’album, che peraltro si appresta anche a sbarcare su YouTube, è l’ennesima raccolta del meglio dell’attività di cantautore, che l’artista calabrese regala al pubblico degli italiani d’Australia e non solo.

Gramsci Antonio, Detenuto. Dramma, evocazioni e morte dell'uomo di Turi. A Cosenza la prima nazionale il 27 e 28 aprile

Qui di seguito i link per assistere allo spettacolo in streaming:  www.medialand.it (dove c’è la pagina dedicata alla webTV); www.livestream.com/medialandtv

25 aprile 1945. Uno scatto della sfilata dei Partigiani a Genoa

Tra i Partigiani, il primo a sinistra, seconda fila, Luigi Gandolfo "Garibaldi".

Festa dei Libri 2012

di Gaetanina Sicari Ruffo Organizzata del Ministero dei Beni Culturali, s'è aperta oggi la giornata della Lettura deiLibri, voluta dall'Unesco e accolta da ben 80 paesi per incrementare ed incoraggiare la diffusione dei libri e crescere “in virtude e conoscenza” avrebbe detto Dante Alighieri. La data quest'anno si protrarrà dal 23 aprile al 23 maggio e si chiamerà Maggio dei Libricon un ricco carnet d'iniziative, concorsi per le scuole, sorprendenti promozioni, come quella di Emons Audiolibri di Roma che offrirà ai suoi visitatori un bicchiere di vino, rose e audiolibri, riprendendo l'iniziativa degli anni passati dei libri e le rose collegati alla festa di S. Giorgio o l'altra del tram letterario che consiste nella scelta di volontari di recitare l'incipit d'un libro a piacere, saltando su un tram o un bus. Quest'ultima mi sembra bizzarra e spericolata. Forse meglio l'iniziativa di Nuovo Umanesimo a cui collaboro, a Reggio Calabria, che ha già pr…

"Io sono l'ultimo - Lettere di Partigiani italiani". In uscita a fine aprile

Lettere di partigiani italiani In uscita a fine aprile Stile libero Extra pp. XX - 332 € 18,00 ISBN 9788806211370
A cura di Stefano Faure A cura di Andrea Liparoto A cura di Giacomo Papi LA SCHEDA

... Memento mori.

XIV Settimana della Cultura - 14/22 aprile 2012

Fonte MiBAC Il Programma delle iniziative in Calabria Anche quest’anno il Ministero per i Beni e le Attività Culturali promuove “la Settimana della Cultura”, aprendo per nove giorni, gratuitamente, le porte di musei, ville, monumenti, aree archeologiche, archivi e biblioteche statali su tutto il territorio nazionale. L’iniziativa, nata per trasmettere l’amore per l’arte e la conoscenza dell’immenso patrimonio italiano, offre un ricco calendario di eventi, mostre, convegni, aperture straordinarie, laboratori didattici, visite guidate e concerti. Si rende così ancora più speciale l’esperienza di tutti i visitatori, grazie al coinvolgimento di molte Istituzioni pubbliche e private, per una partecipazione estesa e capillare.

Indignazione!

di Gaetanina Sicari Ruffo È la parola giusta per esprimere lo stato d'animo dei cittadini che si son visti sbeffeggiare da U. Bossi e dalla sua Lega, perché se c'era una cosa che giustificava la loro presenza in Italia e nel suo governo era la questione etica. Dall'alto della loro presunta incorruttibilità sembrava che tutto quanto si facesse nel nostro paese fosse sbagliato e tacciato di ladroneggio: Roma, i giudici malfattori, il sud miserabile e corrotto che succhiava i suoi soldi al nord prospero e dovizioso. Ora che è caduta la benda per opera di onesti cittadini e non di traditori, si è visto chi speculava, chi si accaparrava a iosa i beni dello stato, chi infiltrava i suoi luogotenenti per tessere trame e preparare trabocchetti nel Parlamento, chi si preparava a servire l'Italia a suon di milioni di euro, comprando pure i titoli di studio. Ed a dire che ci sono fior di professionisti studiosi da decine di anni tagliati fuori dalla gestione della cosa pubblica, …

Il volto ritrovato. Il crocefisso restaurato di S. Francesco a Ripa, pregevole scultura lignea del calabrese Fra Angelo da Pietrafitta

Ci sono opere dell’ingegno che travalicano il tempo e che si proiettano nella storia per la loro bellezza e per la loro valenza artistica. Come il Crocefisso di Angelo da Pietrafitta († 1699), fratello laico dei francescani Riformati. Un capolavoro del seicento conservato a Roma nella chiesa di S. Francesco a Ripa, il cui restauro, appena eseguito, è stato oggetto di un incontro inaugurale nel luogo di culto trasteverino. Tra gli ospiti della conferenza moderata dal giornalista RAI Andrea Marini, padre Giovanni Rossi ministro provinciale dei Frati Minori del Lazio (sebbene in programma, non ha potuto presenziare padre Francesco Lanzillotta, min. prov. dei Frati Minori della Calabria); la dott.ssa Laura Gigli, storico dell’arte della Soprintendenza PSAE; la dott.ssa Alessia Scazzuso, che ha eseguito il restauro; padre Stefano Tamburo, superiore e parroco di S. Francesco a Ripa; e lo storico dell’arte Gianfrancesco Solferino, conservatore del Convento che ha tenuto una relazione sui Cro…