Trasfondo, il romanzo di Patricia Ratto che racconta il conflitto delle Falkland dagli abissi


Dal sito dell'editore
Traduzione dallo spagnolo di Massimo De Pascale
Trasfondo: oltre il fondo, in sottofondo, doppio fondo. Sono alcuni dei molteplici significati del titolo di questo affascinante romanzo, che ci indica la direzione in cui orientarci nel leggere una storia ispirata a un fatto vero. Siamo portati a credere che la verità si trovi sul fondo, celata alla luce del sole. Eppure, secondo l’autrice, nelle profondità appare il falso, l’irreale, così come l’impossibile, il desiderato, il temuto. In altre parole, la finzione. Tramite questo sguardo originale Patricia Ratto si avvicina all’evento assurdo per antonomasia, la guerra, e ne riemerge con un romanzo che racconta il conflitto delle Falkland dagli abissi, in cui i protagonisti sono costretti a una continua ricostruzione della realtà.
Dal sottomarino sconquassato in cui sceglie di calare il suo punto di vista narrativo, l’autrice racconta in maniera superba dinamiche e tempi della realtà militare, incomprensibile per chi la sta vivendo (soprattutto se incastrato in una prigione acquatica) e composta da atroci momenti d’azione ma anche e soprattutto da infinita pazienza. Un romanzo sulla guerra e sull’attesa, scritto da una delle voci più potenti della letteratura argentina contemporanea, tradotta in varie lingue e ora finalmente pubblicata anche in Italia.
Patricia Ratto
Scrittrice e docente di letteratura argentina, vive e lavora a Tandil, a sud di Buenos Aires. Trasfondo è il suo terzo romanzo, preceduto da Pequeños hombres blancos (2006) e Nudos (2008).

Nessun commento:

Posta un commento