Clelia Romano Pellicano. Un contributo di Gaetanina Sicari Ruffo per la giornata della Donna

Dalla giornalista Gaetanina Sicari Ruffo, autrice del recente volume “Il voto alle donne” (MondIeditori), riceviamo e pubblichiamo un contributo per la giornata dell'Otto marzo sulla figura di Clelia Romano Pellicano in arte Jane Grey.
***

Ho voluto ricordare in questo giorno solitamente dedicato alla donna, una straordinaria figura: Clelia Romano Pellicano, figlia adottiva della Calabria, che ha aderito al Movimento d'autonomia delle donne sorto con numerosi comitati in Italia nel 1902 e  in 21 paesi esteri, rappresentandolo anche in numerose occasioni, come nel Convegno Internazionale che si tenne a Londra nel 1909.
Era nata a Castelnuovo di Puglia nel 1873 ed aveva sposato giovanissima il marchese-deputato Francesco Maria Pellicano di Gioiosa Ionica, dove visse per molti anni, nella sua tenuta  a mare, allevando ben 7 figli e componendo libri e saggi. Molto vicina alle donne calabresi ne comprese le fatiche e pure le necessità e le rappresentò nelle sue Novelle calabresi composte nel 1908, prima del disastroso terremoto. Ma quando apprese la notizia, a Roma, ebbe parole di grande pena per le terribili devastazioni e non mancò il suo sostegno anche economico agli scampati. Fu anche giornalista di successo e collaborò alla rivista torinese La donna e a Nuova Antologia romana e insieme con Matilde Serao al Giorno e al Mattino. La causa dell'emancipazione femminile le stette molto a cuore e in diverse occasioni, come nel 1910; nel 1914 si fece promotrice di appelli al governo giolittiano  perchè fosse meglio retribuito il lavoro femminile, perché fosse permesso alle donne d'istruirsi adeguatamente ed infine perché fosse dato loro il diritto al voto amministrativo e politico. Non vide però che  pochi  frutti del suo impegno perché morì cinquantenne nel 1923, quando era iniziata la lotta all'analfabetismo ed erano state concessi alcuni benefici, come la Cassa Maternità, ma non quelli politici richiesti più volte.

1 commento:

  1. BUONGIORNO,
    potreste darmi delle indicazioni su dove reperire on line (o tramite e mail) il modulo per la domanda d'iscrizione all'ordine dei giornalisti pubblicisti Calabria?
    nel ringraziare anticipatamente, in attesa di cortese riscontro, porgo distinti saluti.
    Antonello Iuliano (antonello.iuliano@alice.it)

    RispondiElimina