Terra Poesia Colori. Un itinerario tra arte e gastronomia proposto da ilfilorosso

COSENZA – Un percorso strutturato tra cibo, universi simbolici ed arte. Ma anche un momento di riflessione critica sui valori storici e di identità della comunità cosentina, per molti aspetti, defraudata dei suoi valori più autentici, negli ultimi decenni. Questo si proponeva la riuscita manifestazione “Terra Poesia Colori”, organizzata dall’associazione culturale ilfilorosso in collaborazione con L’Istituto Tecnico Agrario “G. Tommasi” ed il Liceo delle Arti di Cosenza, annesso ISA di Luzzi.
L’happening, svoltosi in un’unica giornata all’Istituto Tecnico Agrario “G. Tommasi” di Cosenza, prevedeva oltre ad un incontro dibattito, anche una mostra articolata in due sezioni (l’una su “Creatività e Poesia” e l’altra sul centro storico di Cosenza), con opere realizzate dagli allievi del Liceo Artistico bruzio; uno spazio per la degustazione e la mostra di prodotti dell’azienda agraria dello stesso Istituto “G. Tommasi”, in una proposizione di turismo agroalimentare; ed uno per la solidarietà, di medicina senza frontiera che ha illustrato l’attività di volontariato in Eritrea, in collaborazione con la AS provinciale.
Diversi gli interventi alla tavola rotonda sul tema della giornata moderata da Pasqualino Pandullo, giornalista Rai. Tra i relatori Francesco Graziano, direttore de ilfilorosso, Cettina Smeriglio, dirigente scolastico dell’Itag Tommasi di Cosenza; Luigina Guarasci, dirigente scolastico del Liceo delle Arti di Cosenza; Fernando Miglietta, Direttore dell’Istituto di ricerca e cultura urbana Abitacolo; Antonio Simarco, docente di teatro. E poi ancora: Franco Ambrogio, vicesindaco della città; Maria Rosa Vuono, assessore comunale alle attività produttive; Stefania Covello, assessore provinciale alla cultura; Luigi Marrello, assessore provinciale all’ambiente; il vicepresidente della provincia di Cosenza Mario Bevacqua, i Presidenti delle Associazioni di categoria. 
L’iniziativa, per l’itinerario dei Sapori, è stata sponsorizzata dalle ditte: Agrigarden di Cosenza; Molino F.lli Bruno; Salumificio Sila; Salumificio Buffone; Vitaliano, frutta e verdura; azienda Rosa; azienda agraria Rizzuti, Clementine di Calabria, Panificio Cuti e Turano.

Nessun commento:

Posta un commento