Concorso Stigliano Messuti. Premiato il talento di giovani giornalisti

Fonte Il Quotidiano della Calabria 26 giugno 2008, pag. 57 (di Raffaella Rao)

CATANZARO – Realizzato nel giorno in cui Giampaolo Stigliano Messuti avrebbe compiuto 42 anni, il premio a lui dedicato «nasce come un atto di amore e dalla volontà della famiglia congiunta a quella dell’ordine dei giornalisti di ricordare il suo compleanno. Si tratta di un gesto nobile e di un atto di speranza».
Così, Sergio Dragone, il direttore dell’ufficio stampa del comune di Catanzaro, ha introdotto la prima edizione del premio giornalistico intitolato al giovane scomparso tragicamente pochi mesi fa.
I vincitori sono stati suddivisi per sezioni: per quella radio televisiva, si è aggiudicata il primo premio di 2500 euro Francesca Chiazza di “8 video Calabria” con il servizio “Not(t)e di ordinaria omertà”.
Per la stessa sezione, Karen Sarlo di “Rai Calabria” e Francesco Mazza di “Rti Crotone” hanno ottenuto il secondo premio ex-quo di 500 euro e una pergamena in ricordo, con i servizi televisivi “La vergine dei naufraghi” e “La Calabria e i suoi imperscrutabili misteri”.
Per la sezione stampa il primo premio è stato assegnato ad Ivano Granato di “Calabria Ora” con l’articolo, pubblicato lo scorso 21 marzo, “Se la banca strozza l’impresa”.
Mentre le menzioni speciali sempre per gli articoli a stampa, sono state consegnate a Maria Francesca Rotondaro e ad Elisa Latella de “Il Quotidiano della Calabria” con “Una villa romana ingoiata dall’erba” e “L’assente Persefone”.
A giudicare i lavori dei giovani giornalisti, in base alle qualità dello scritto oltre che all’importanza dei temi affrontati, è stata una giuria costituita dal presidente dell’ordine dei giornalisti della Calabria, Giuseppe Soluri, da Sergio Dragone e dall’editore Guido Talarico.
Il premio ha puntato sui giovani che si accingono o che già praticano la professione di giornalisti, in ricordo di un giovane che è tragicamente scomparso e che, tra le sue le tante passioni, aveva appunto quella del giornalismo.
Per il presidente Soluri, il concorso «è un gesto di alto valore sentimentale, ma anche professionale».
Alla cerimonia di consegna sono intervenuti, tra gli altri, il presidente della Regione, Agazio Loiero, il sindaco del capoluogo, Rosario Olivo, e il presidente della Provincia di Catanzaro, Wanda Ferro.

Nessun commento:

Posta un commento