Salone del Libro di Torino. La Calabria ospite d'onore

di Gaetanina Sicari Ruffo
Il privilegio è dovuto al numero dei lettori cresciuto negli ultimi tempi per l'attuazione di politiche regionali mirate a sfruttare il ricco patrimonio culturale della regione.
Infatti ad accompagnare l'evento c'è una mostra di Mattia Preti che sta molto a cuore a Vittorio Sgarbi, presente all'evento, che tante volte ha discusso in veste di critico competente i  capolavori del maestro calabrese. Non mancano altre esposizioni che fanno onore: il libro stampato per la prima volta in ebraico nel 1475 e quattro incunaboli stampati a Cosenza nel 1478, i libri proibiti custoditi nella Biblioteca del Santuario di S. Francesco da Paola, il Codice Romano Carratelli.
Poi è assicurata la partecipazione di scrittori, giornalisti, artisti ed intellettuali calabresi che illustreranno paesaggi, testi, iniziative maturate con successo in Calabria.
La manifestazione inaugurale s'è tenuta già ieri sera a Venaria Reale con la partecipazione del presidente del salone Rolando Picchioni e il direttore Ernesto Ferrero. Gran bella festa che prelude a successivi eventi! Il paese ospite è il Cile e un omaggio è tributato alla poetessa cilena Gabriela Mistral (1889-1957).
LINK - Il Salone del Libro

Nessun commento:

Posta un commento