Il Partigianato Meridionale nella Resistenza piemontese

Partigianato Meridionale nella Resistenza piemontese
Giovedì 23 febbraio 2017, ore 17.00 
Polo del ’900, Sala didattica, Via del Carmine 14 – Torino
Presentazione delle Banche dati
» Banche dati del Partigianato piemontese e del Partigianato meridionale in Piemonte
La ricerca sulla presenza dei Partigiani meridionali nella Resistenza piemontese, sostenuta dalla Struttura di Missione per gli anniversari di interesse nazionale, è giunta alla sua conclusione.

La ricerca ha prodotto una banca dati dedicata e ha permesso l’accurata revisione della Banca dati del partigianato piemontese che viene ripubblicata in una versione aggiornata, corretta e ampliata dall’inserimento dei Partigiani piemontesi che smobilitarono in Liguria e in Lombardia. Grazie a questo lavoro risultano essere 108.429 le schede individuali raccolte nella Banca dati (circa 18.000 in più rispetto al precedente Data base). I Partigiani di origine meridionale che hanno partecipato alla Resistenza piemontese sono 7.928 e per un centinaio di loro sono stati ricostruiti i percorsi biografici.
La ricerca restituisce così da un punto di vista qualitativo e quantitativo la partecipazione e i percorsi spesso drammatici di uomini e donne il cui apporto alla costruzione di un’Italia libera e democratica è stato a lungo poco riconosciuto. L’accurata revisione dei campi relativi alle province di provenienza e alle professioni ci consentono di riflettere su nuovi possibili percorsi di ricerca e nuove attività didattiche a partire dalle fonti.
Si tratta di un’iniziativa per il 70° anniversario della fondazione dell’Istituto.
Progetto scientifico: Claudio Dellavalle
Coordinamento scientifico e organizzativo: Barbara Berruti e Andrea D’Arrigo
Progettazione base dati, progetto web e programmazione: Carlo Pischedda e Filippo Rocca
Hanno partecipato alla ricerca:
Valentina Colombi, Cesare Panizza, Werther Spessa, Matteo Lovera, Elisa Malvestito, Valerio Pulga, Giulia Attanasio, Raffaele Pellegrino, Giuseppe Ferraro (per l'#Icsaic), Isabella Insolvibile, Aldo Borghesi, Alessia Maria Rapisarda

Nessun commento:

Posta un commento