Libri. Riconoscimenti nazionali per "Alle soglie dell'ultimo giorno" di Sergio Ruggiero

E' un ottimo periodo per l'autore amanteano che a distanza di pochi giorni viene premiato in due diversi concorsi nazionali, per il suo ultimo romanzo "Alle soglie dell'ultimo giorno" edito da Mannarino.
E' di fine settembre il primo premio a Lucca della decima edizione del "Giovane Holden", sezione romanzo edito, che l'autore calabrese si aggiudica insieme agli altri 5 vincitori del concorso letterario, su millecinquecento partecipanti e centotrenta finalisti.
Questa la motivazione della giuria.
"Romanzo dalla trama complessa, come complesso e difficile è il momento storico successivo alla caduta dell’Impero Romano, precisamente la fine dell’Ottavo secolo, qui abilmente ricreato dall’autore. Sulla base di un’accurata documentazione, fantasia e realtà si intrecciano dando vita a una vicenda drammatica e coinvolgente. La folla dei personaggi tiene sempre il lettore col fiato sospeso e lo spinge a immedesimarsi nella drammaticità delle singole storie. Amore, legami familiari, senso dell’onore e difesa della propria identità alleggeriscono così la narrazione cruda e veritiera di un’epoca intrisa di violenza. La scrittura scorrevole presenta termini specifici e antichi, che non rallentano affatto il racconto, ma lo arricchiscono e lo rendono al tempo stesso più credibile".

Ieri, 18 ottobre, invece, Ruggiero si è classificato al terzo posto del Premio Internazionale di Arti Letterarie THESAURUS edizione 2016 di Matera (qui il verbale della giuria), sezione narrativa edita "Mario Tommaselli", sempre con il suo ultimo romanzo "Alle soglie dell'ultimo giorno".
A seguire: nota stampa relativa al primo premio di Lucca ed un servizio sul terzo posto di Matera, la cui premiazione si terrà il prossimo 12 novembre.


***

Nessun commento:

Posta un commento