Premio Graziano 2012. Tre giornate a Rogliano sotto il segno della poesia


Tre intense giornate di musica e poesia hanno caratterizzato l’annuale incontriamoci dell’Associazione culturale ilfilorosso, giornate culminate con la cerimonia di premiazione dei vincitori della Seconda Edizione del Premio Nazionale di Poesia Edita e Inedita Francesco Graziano.
Quest’anno tutte le manifestazioni si sono svolte a Rogliano nella suggestiva cornice natalizia di questo piccolo ma vivace paese della valle del Savuto, dove ilfilorosso è nato e dove ha continuato ad avere la sua storica sede.
Sono state giornate ricche per la presenza dei tanti amici dell’associazione che sono venuti, come ogni anno, da ogni parte d’Italia e non solo, da New York a Milano, da Roma  a Firenze, da Salerno a Urbino e Modena, ma anche dei vincitori del premio di poesia che da Piacenza a Belluno, Milano a Reggio Calabria si sono inseriti tra i filirossi come se si conoscessero da sempre.
E' stata ancora una conferma del carattere particolare della rivista ilfilorosso che, fin da subito, non ha voluto essere una passerella di autori più o meno noti, ma un laboratorio per dare voce a chi non ha voce, “un luogo di incontro o di scontro con voci più o meno forti, più o meno deboli”, un carattere che dopo ben ventisei anni la rivista cerca di mantenere ancora vivo.
Le manifestazioni sono iniziate con l’inaugurazione, svoltasi nella biblioteca nella Casa delle Culture di Rogliano, di una sala dedicata a Francesco Graziano, dove è stato collocato il fondo librario donato da ilfilorosso; è seguito un pomeriggio ricco di spunti culturali, dalla tavola rotonda “I filirossi di Francesco” alla presentazione del libro di Annalisa Saccà Gli occhi di mia madre, edizione Quaderni de ilfilorosso. Dopo i saluti di Giuseppe Gallo, sindaco di Rogliano e Antonio Simarco, assessore alla cultura, si sono alternate le riflessioni di Maria Lenti, Valter Vecellio, Antonio Nesci, Gaetano Marchese, Annalisa Saccà e Marilù Sprovieri. Letture intense e commosse dal libro di Annalisa Saccà hanno concluso la prima serata  che è stata arricchita dalle scelte musicali interpretate con grande bravura dal maestro Carmelino Altomare al pianoforte e dalla straordinaria voce del soprano Barbara Tucci Buffone.
Il secondo appuntamento ha visto la premiazione dei vincitori della seconda edizione del premio di poesia Francesco Graziano, dedicato all’ideatore e fondatore della rivista e dell’associazione scomparso prematuramente tre anni fa. Il concorso, patrocinato dal Comune di Rogliano, ha confermato il buon successo dell’anno precedente, con numerosi partecipanti da ogni regione d’Italia e testi di buon livello.
La serata si è aperta con un ricordo di Roberto Roversi, presidente della giuria del premio, recentemente scomparso. Paolo Ragni che è stato l’ultimo a intervistare il grande poeta e proprio per ilfilorosso ha raccontato il lungo sodalizio tra Roberto Roversi e Francesco Graziano e tra Roversi e ilfilorosso.
Per l’assegnazione dei vari premi da parte della giuria composta da: Salvatore Jemma, Maria Lenti, Luigina Guarasci Graziano, Vincenzo Ferraro, Giuseppe Sassano e Mariangela Chiarello.
I premiati sono stati, per la sezione Poesia Edita (in ordine) Serena Dal Borgo, Luigi De Rosa e Ennio Abate (ex aequo), Roberto Mosi e Franco Araniti (ex aequo); per la sezione Poesia Inedita: Veridiana Maggiorelli, Loredana Becherini e Narda Fattori (ex aequo), Giusy Staropoli e Carmelo Consoli (ex aequo). La giuria ha ritenuto di assegnare anche diversi premi speciali: Premio Speciale Roversi a Paolo Ragni, Premio Speciale Ilfilorosso a Maria Luisa Daniele Toffanin e Franco Bazzarelli, Premio Libreria Mondadori a Alberto Accorsi; Premi Speciali della Giuria a Giovanni Dino, Franco Gordano, Francesca Grisolia; Premio Speciale Pubblisfera “Pasquale Spina” a Giuseppe Leonetti. Inoltre per essersi distinti tra i partecipanti sono stati segnalati, per la sezione Poesia Edita Antonio Avenoso, Rinaldo Caddeo, Angelo Coco, Michele Filipponio, Daniela Pericone, Rosa Salvia; per la sezione Poesia Inedita Anna Maria Cardillo, Giovanni Caso, Marisa Provenzano, Cetty Severino.
A coordinare la serata il professore Vincenzo Ferraro, amico e collaboratore de ilfilorosso.
La terza serata, come ormai da sette anni, è stata all’insegna della poesia dei bambini che hanno frequentato il corso di scrittura creativa tenuto dal poeta Antonio Nesci. Presenti maestre, genitori e bambini, che hanno letto le loro produzioni poetiche. Speciale è risultata la presenza di un coro di bimbi, per lo più piccolissimi, diretto dalla bravissima Barbara Tucci. Il dottor Gaetano Marchese ha concluso la serata presentando l’ultimo lavoro poetico del poeta Antonio Nesci, Andare per lune.
Molto coinvolto il pubblico presente alle tre serate che si sono concluse con degustazione di dolci natalizi e di prodotti tipici del territorio che, ricco di tradizioni, ha voluto farle conoscere e condividerle con gli ospiti venuti da fuori regione. I presepi di Telemaco Tucci, i vini di Colacino, i cesti del Pane di Cuti sono stati omaggiati agli amici de ilfilorosso, a sottolineare le tante potenzialità di questa terra ricca di cultura e poesia, di versi ma anche di pane, di vino, di musica e arte. Sono queste le trame che ilfilorosso da anni cerca di tessere con coraggio e, nonostante le ferite, i vuoti, le difficoltà sembra che i fili tengano.
***
Ai tanti altri innumerevoli premi per la sua attività poetica, Franco Bazzarelli può aggiungere un ulteriore riconoscimento. Si tratta del Premio Speciale ilfilorosso consegnato al poeta amanteano nei giorni scorsi, nell’ambito della seconda edizione del Premio nazionale intitolato a Francesco Graziano.
«Per l'incantesimo della parola semplice che crea un percorso ritmato di trapunte verbali che incorniciano il verso per darsi leggere al lettore che le esperisce. Come a richiamare un haiku che vuole fissare l'attimo in due ritmi paralleli e ossimorici». Questa la motivazione licenziata dalla Giuria riferita all’opera di poesia edita, “La Notte possiede Occhi di lanterna”.
Le liriche di Franco Bazzarelli, classe 1948, sono apparse su riviste nazionali quali: “Poesia”, “Calabria Letteraria”, “Nuovo Diogene”.

Nessun commento:

Posta un commento