L'Accademia della Crusca rinnova il Sito Web


Marco Biffi presenta il nuovo sito dell'Accademia della Crusca (di cui fece parte anche l'Aiellese Costantino Arlìa): un portale dedicato alla lingua italiana completamente rinnovato dal punto di vista grafico e dei contenuti.
Il 2012 è una data ideale per l'inaugurazione del nuovo sito, infatti, non soltanto si festeggiano i 400 anni della prima edizione del Vocabolario, ma anche i 10 anni del primo sito dell'Accademia che è uscito nel settembre del 2002. Con quel sito l'Accademia aveva creato non soltanto un sito istituzionale -- in cui si potessero trovare della informazioni sulle attività, sulla storia dell'Accademia -- ma anche un sito che fosse un portale d'accesso a informazioni sulla lingua italiana, su strumenti che ne consentissero lo studio. Infatti il sito, fin dalla sua pubblicazione, offriva numerosi servizi e strumenti, il più importante -- soprattutto per l'impatto che ha sul largo pubblico -- è il servizio di consulenza linguistica che consente a tutti coloro che si collegano al nostro sito di porre domande di varia natura sulla grammatica e sulle parole. A questo servizio, in questi 10 anni, si sono rivolti un po' tutti, dalle scuole di tutti gli ordini e gradi agli specialistici di vari settori specifici. Un altro settore -- su cui ha lavorato molto l'Accademia e per il quale il portale è un accesso sicuramente privilegiato -- è quello delle banche dati e degli strumenti per lo studio della lingua italiana e per la valorizzazione del patrimonio librario e archivistico che c'è in Accademia.

Con gli anni si sono davvero arricchite tantissimo le pagine del nostro sito e questo, paradossalmente, è diventato uno dei punti deboli perché la grande ricchezza di informazione non sempre garantiva un accesso facile e immediato ai contenuti per chi stava cercando. Il nuovo sito va, prima di tutto, proprio in questa direzione: fornire degli strumenti efficaci per consentire a chiunque di trovare i materiali che sta cercando, ma anche dare suggerimenti su percorsi che guidano nella lettura e nella consultazione dei materiali. Una della prime finestre evidenti a chi accede al nuovo sito dell'Accademia della Crusca è la sezione che si chiama "La Piazza delle lingue": la Piazza della lingua virtuale è un punto di accesso a percorsi guidati su vari temi che riguardano le attività dell'Accademia, come ad esempio l'intensa attività che in questi anni è stata svolta a livello internazionale per la promozione dell'italiano e per la sua collocazione all'interno del quadro dell'Unione europea. L'Accademia della Crusca negli ultimi anni ha lavorato tantissimo anche con il Ministero degli Esteri per la promozione della "Settimana della lingua italiana nel mondo" che -- nel mese d'ottobre negli ultimi sette anni -- propone al mondo varie iniziative che mettono in luce le particolarità della nostra lingua nel corso dei secoli e anche nella realtà attuale. La "Piazza" mette in luce anche l'impegno che l'Accademia della Crusca ha avuto in questi ultimi anni con la scuola. Quindi in questa "piazza virtuale" -- che tecnicamente è un aggregatore di contenuti -- chi vuole avere informazioni su questo tipo di materiali, per esempio su l'italiano in Europa, avrà accesso automaticamente a tutti i materiali che nel sito sono presenti su questo argomento, dalle pubblicazioni, agli eventi, alle iniziative che l'Accademia sta svolgendo, alle associazioni italiane ed europee con cui collabora nell'ottica di portare avanti questo tema.
Altre novità sul nuovo sito sono quelle che riguardano in particolar modo le pubblicazioni dell'Accademia della Crusca che adesso potranno essere vendute anche on line: c'è una sezione specifica dedicata proprio al commercio dei libri dell'Accademia.
Un'altra delle novità fondamentali del sito è sicuramente l'interazione con i social network: il sito consente da tutte le sue pagine di essere segnalato a eventuali consultatori, di porre delle segnalazioni sui principali social network. Al sito l'Accademia ha anche associato un canale Youtube ufficiale in cui si trovano dei video che poi trovano posto anche nel sito, e anche una pagina ufficiale su Facebook che interagisce quindi su più livelli con un pubblico diversificato. Naturalmente rimangono quelle sezioni che hanno fatto il successo del sito con milioni di visitatori: la consulenza linguistica che si presenta in una nuova veste grafica ma mantiene le stesse caratteristiche, per cui ripropone la banca dati delle risposte che supera ormai le 650 risposte on line e dà la possibilità a chiunque di porre nuovi quesiti.
La Crusca informatica è la sezione in cui si ha accesso alle varie banche dati prodotte in questi anni e che l'Accademia della Crusca sta ancora incrementando con nuovi progetti.

Leggi anche:

Nessun commento:

Posta un commento