Premio “Argil: uomo europeo” a “Giornalisti Calabria”. A Carlo Parisi, direttore del quotidiano on line, il prestigioso riconoscimento per la Sezione web. Consegna il 25 a Cassino

REGGIO CALABRIA – E’ stato assegnato a Carlo Parisi, in qualità di direttore responsabile di “Giornalisti Calabria”, il “Premio internazionale Argil: uomo europeo”, Sezione web, per il 2011.
Un riconoscimento prestigioso, alla sua seconda edizione, promosso dal Gruppo giornalisti uffici stampa (Gus), dall’Ugef (Unione Giornalisti Europei per il Federalismo secondo Altiero Spinelli), dall’Angpi (Associazione Nazionale Giornalisti Pubblicisti Italiani), e dal Sindacato Cronisti Romani, con il patrocinio ed il contributo della Presidenza del Consiglio regionale del Lazio.
Il premio sarà consegnato venerdì prossimo, 25 novembre, alle ore 11.30, nell’Aula Magna dell’Università degli Studi di Cassino.

“Una soddisfazione – ammette Carlo Parisi, segretario del Sindacato dei giornalisti della Calabria e componente di Giunta della Fnsi – che premia il lavoro fatto in un anno e poco più e la fiducia tributata al nostro quotidiano on line, il primo in Italia edito da un’Associazione di stampa, dai giornalisti di tutto il Paese, non solo calabresi”.
Lo testimoniano, d’altra parte, la portata internazionale del Premio e, soprattutto, i contatti quotidiani, sempre più numerosi, da Milano a Palermo, passando ovviamente per la Calabria, – ma che sconfinano, spesso e volentieri, in Gran Bretagna, Francia, Belgio, Germania, Stati Uniti, e persino Giappone, tanto per citare alcuni dei Paesi che si collegano regolarmente a “Giornalisti Calabria” – e i commenti che riempiono, ogni giorno, le nostre “caselle postali”, nate proprio per ospitare le opinioni di tutti, non solo colleghi.
“Un quotidiano di informazione per l’informazione, – fa notare Parisi – questo lo slogan che ha segnato l’11 giugno 2010 il debutto di “Giornalisti Calabria” e che, a quanto pare, funziona. La ragione è semplice: per poter bene informare, gli operatori dell’informazione, ovvero noi giornalisti, dobbiamo, per primi, essere bene informati su ciò che ci succede intorno. Dentro la redazione, la nostra e quella altrui. Dentro le aziende editoriali per le quali lavoriamo. Dentro gli istituti di categoria, cioè la Fnsi, l’Ordine, l’Inpgi, la Casagit, chiamati a rappresentarci e a tutelarci nelle sedi opportune, ciascuno secondo le sue competenze”.
E’ ciò che, giorno dopo giorno, “Giornalisti Calabria” si sforza di fare: informare, con una prospettiva che cerchiamo di rendere sempre più ampia ed internazionale, chi, a sua volta, lavora per garantire l’informazione.

Nessun commento:

Posta un commento